Spazio Libero Cervantes

Appello ai catanesi

Redazione 6 ottobre 2011 Città, News, Sport

Caro catanese,

Ti rivolgiamo questa lettera per sensibilizzarti sulle condizioni del Parco HORACIO MAJORANA di Via Dei Piccioni. Nel nostro quartiere Cibali

Il parco in questione è formato da una piccola piazzetta con una fontanella che non funziona, un campetto da calcio d’asfalto, con la recinzione divelta, a ridosso di un dirupo senza nemmeno un muretto, un fazzoletto di verde naturale abbandonato a se stesso e utilizzato per anni come discarica, e un rudere, che messo in sicurezza, potrebbe diventare uno spazio al coperto per i bambini che frequentano il luogo. Il parco, inaugurato nel 2004 in pompa magna in onore del carabiniere catanese morto a Nassirya, dopo qualche tempo, venne abbandonato al suo destino, nonostante gli sforzi della parrocchia “Natività del Signore”. Il parco oggi è come una vecchia lapide. E Catania ne è piena di queste lapidi. Edifici o parchi abbandonati al loro destino mentre potrebbero essere dei luoghi di socialità e degli strumenti per combattere le devianze.

Per questo lo Spazio Libero Cervantes negli anni si è attivato per denunciare l’inerzia dell’amministrazione e il disinteresse della popolazione. Per questo lo Spazio Libero Cervantes, da due anni, ha liberato l’ex circolo didattico XX Settembre dall’incuria e dal degrado e lo ha reso un luogo di Sport, Cultura e Solidarietà.

Nell’ambito della campagna di denuncia sociale “Contro ogni degrado: Catania è Patria”, ci siamo attivati con l’amministrazione comunale per un confronto sul futuro del parco e abbiamo deciso di ridare il parco alla comunità ristrutturandolo.

Noi ti chiediamo un aiuto concreto per evitare che queste strutture non restino delle cattedrali nel deserto, ma spazi di aggregazione e socialità per i bambini così come per i più grandi. Il tuo deve essere un impegno costante e quotidiano affinché ciò che è della comunità, e quindi tuo, venga salvaguardato e possa essere consegnato a chi viene dopo di noi meglio di come l’abbiamo trovato. A nulla valgono le bonifiche e le ristrutturazioni se dopo pochi giorni qualche vandalo può in maniera indisturbata distruggere ciò che è stato ridonato alla nostra comunità.

Per questo Ti chiediamo, domenica 16 Ottobre ore 11.00, di venire presso il campetto a dare un segno tangibile del Tuo interesse verso ciò che è nostro. Un segno tangibile ai politici per dir loro che non si devono ricordare di te solo al momento della ricerca del consenso elettorale e all’amministrazione pubblica per dimostrarle che la collettività unita riesce dove l’immobilismo e la burocratizzazione non vuole e non può. Un segno tangibile contro i vandali e gli indifferenti per far capire che questo campetto è tuo, è nostro ed è loro e come tale non deve essere deturpato per l’ennesima volta e che ci saranno persone pronte ad evitare questo.

Aiutaci a riappropriarci di ciò che è nostro!

http://progettocervantes.splinder.com/post/25636017/appello-agli-abitanti-di-cibali

 

Like this Article? Share it!

Comments are closed.