Spazio Libero Cervantes

Giorno del ricordo? Per gli antifascisti è il giorno dell’odio anti-italiano.

Redazione 10 febbraio 2018 Città, Comunicati stampa, News
Giorno del ricordo? Per gli antifascisti è il giorno dell’odio anti-italiano.

10 febbraio, Catania. “Fasci nelle foibe”, manifesti negazionisti e murales del ricordo deturpati con la falce il martello, “i simboli della repressione anti-italiana nel Nord-est tra il ’43 e il ’45”.

“La sinistra e gli antifascisti dimostrano ancora una volta il disprezzo per la storia e la tragedia delle migliaia di italiani infoibati dai partigiani comunisti di Tito - spiega lo Spazio libero Cervantes -. Non solo i convegni negazionisti che intendono perpetuare la menzogna e la rimozione sulla responsabilità storica dei comunisti nei confronti di tanti civili innocenti, ma adesso si arriva pure a invocare apertamente l’odio politico richiamando quello sterminio come ‘soluzione’ per gli avversari politici”.

Per Cervantes ciò è inaccettabile: “I nostalgici della stagione dell’odio sono sempre più isolati a partire dai quartieri popolari e non rappresentano più nessun istanza sociale. Da parte nostra, con i martiri delle Foibe e con gli esuli giuliano-dalmati nel cuore, rinnoviamo anche quest’anno non solo il ricordo negato per cinquant’anni ma anche la promessa di riscatto per una terra per la quale migliaia di italiani sono caduti”.

27709999_2059225021028137_2774248928115488755_o

WhatsApp Image 2018-02-10 at 11.31.52

Like this Article? Share it!

Comments are closed.